To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Informazioni

“Platform Architecture and Design” è una rivista peer reviewed distribuita a livello internazionale di architettura, design e interni che si occupa di una lettura critica delle tendenze del dibattito internazionale  riunendo idee e nuove direzioni attraverso interpretazioni critiche e di ricerca scientifica. 

La rivista è stata pubblicata per la prima volta nel marzo 2015 da Publicomm S.r.l. che, ancora oggi, è l’Editore. 

Platform Architecture and Design oltre ad essere ADI MEMBER, vanta di essere Media Partner di LEAF INTERNATIONAL, POPAI ITALIA E SOCIETY OF BRITISH DESIGN.

La rivista è registrata presso il Tribunale di Milano con Aut. n° 303 del 18 aprile 2014 e iscritta al R.O.C. n. 21349, e le sue pubblicazioni rispondono al codice ISSN: 2420-9090.

OBIETTIVI E AMBITI DELLA RIVISTA:

La rivista Platform è nata come osservatorio critico e aperto sull’architettura e il design contemporaneo in una fase storica che necessita nuove prospettive nell’analisi e lettura delle dinamiche che stanno profondamente cambiando il paesaggio metropolitano globale.

L’ambito a cui la rivista guarda è quello della comunità scientifica italiana e internazionale degli architetti, degli studiosi contemporanei e degli studenti di Architettura e Design.

La selezione delle opere passa attraverso un’attenta attività di ricerca del gruppo redazionale e di segnalazioni provenienti da corrispondenti e membri del comitato scientifico, dimostrando una particolare attenzione per quei contesti geografici e culturali non particolarmente toccati dalle riviste più tradizionali.

L’obiettivo di fondo è quello di offrire alla comunità scientifica un osservatorio sulle dinamiche, le ricerche in corso e i fenomeni che stanno affermandosi nel dibattito internazionale e, contemporaneamente, affiancare all’azione critica una serie di saggi e approfondimenti che leggano con qualità scientifica esperienza progettuali e culturali della modernità tra il XX e il XXI secolo.

Platform ha da subito dimostrato una forte attenzione alla multidisciplinarietà seguendo la strada italiana tracciata da Domus e Ottagono e cercando di mettere a sistema tutte le forme possibili della creatività contemporanea nel pieno rispetto e attenzione delle diverse specificità disciplinari.

Per questo motivo il Comitato Scientifico internazionale mette insieme accademici italiani e stranieri, con grandi progettisti ed esperti del mondo dell’architettura e del design.

La rivista è stata organizzata per blocchi tematici che consentono una lettura chiara di ogni numero e delle problematiche che intende affrontare.

Ogni numero di Platform è costruito intorno a una parola chiave che rappresenta uno dei caratteri e dei fenomeni considerati più significativi e che viene interpretata attraverso i progetti selezionati, il personaggio di copertina e la sua intervista e la rubrica tenuta dal filosofo Marco Filoni.

Oltre a una selezione di progetti di architettura e per interni i cui testi sono ogni volta affidati a giovani dottori di ricerca o critici, la rivista è stata organizzata per aree riconoscibili e che si ripetono in ogni numero:

Keyword, una voce da nuovo vocabolario scritta dal filosofo Marco Filoni.

Timeless, una sezione dedicata a progetti poco noti del XX secolo che vengono analizzati e riletti storiograficamente attraverso fonti e materiali d’archivio, a cura del dottore di ricerca presso Università di Parigi Alessandro Benetti.

Printed, una selezione delle novità librarie nel panorama italiano e contemporaneo curata dal prof. Luca Garofalo.

Design, una raccolta di saggi critici sul design contemporaneo ogni volta affidati ad esperti e studiosi italiani e internazionali.

Exhibition, una selezione delle mostre in corso nei musei e istituzioni di architettura e design nel mondo seguite da brevi recensioni critiche. Oltre a questo stiamo dedicando un crescente interesse ai progetti di allestimento contemporaneo e alla loro lettura critica.

Backstage, come viaggio e narrazione nel mondo della produzione italiana.

Platform Architecture and Design è una rivista che punta al racconto di una comunità che si interroga sul progetto e sul design in un momento in cui è necessario capire il tempo che viviamo.

PRASSI REDAZIONALI E STRUTTURAZIONE DELLA RIVISTA:

Il nucleo tematico intorno al quale si radunano di volta in volta i contenuti che compongono i numeri è stabilito con la consulenza di un Comitato Scientifico Internazionale.

La redazione dialoga ad ogni numero con uno o più membri del comitato scientifico oppure con studiosi esterni ad esso. Ogni uscita è pertanto soggetta ad una curatela scientifica da parte di studiosi attinenti alle materie in questione. 

Tutti i contenuti sono sottoposti a peer-reviewdoppio blind reviewsecondo la categoria nella quale vengono pubblicati, e secondo le modalità descritte di seguito.

Le categorie in cui si articolano gli interventi che compongono i numeri  di “Platform Architecture and Design” sono:

Articoli e saggi: la categoria indica contributi scientifici prodotti e sottoposti esclusivamente su invito diretto della redazione. Tutti i contributi della detta sezione sono sottoposti a peer reviewdouble blind – peer review dal Gruppo dei Revisori. Il Gruppo dei Revisori è composto da studiosi di alto profilo, con riconosciute competenze nelle materie trattate.

Interviste: la categoria indica interviste ad Architetti e Designers di rilevanza internazionale per il panorama scientifico e luminari di chiara fama sulle questioni di competenza dei singoli numeri. Tutte le interviste sono sottoposte a curatela da parte di un redattore/collaboratore e a revisione da parte della redazione.

Rubriche: la categoria indica l’analisi delle pubblicazioni specialistiche più recenti e aggiornate nel panorama internazionale oltre che il sistema delle mostre e degli eventi legati al mondo dell’architettura e del design. Tutte le rubriche sono sottoposte a curatela da parte di un redattore/collaboratore e a revisione da parte della redazione.

SCIENTIFIC COMMITTEE

Marco Filoni
Filosofo

Luciano Galimberti
Presidente ADI

Cherubino Gambardella
Architetto, Professore ordinario di Progettazione Architettonica, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

Bernard Khoury
Architetto

Francesco Jodice
Fotografo

Brian Li Zhang
Architetto, Professore ordinario di Architettura, Department in the School of Architecture, Tsinghua University, China

Piero Lissoni
Designer

Massimo Martignoni
Storico del Design

Giancarlo Mazzanti
Architetto, Visiting Professor Columbia University, N.Y.

EDITORIAL STAFF

EDITORIAL DIRECTOR: Luca Molinari 

(Professore associato di Teoria e Progettazione Architettonica, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”)

EDITORIAL IN CHIEF: Simona Finessi

EXECUTIVE EDITOR: Daniela Garbillo

EDITOR: Cristina Bigliatti – Paola Ferrario

WEB MANAGER: Fabrizio Bendazzoli

  • English