To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Residenza romana in stile nautico

É una residenza romana o una barca di lusso pronta a salpare? Dall’innovazione dell’architetto Giorgia Dennerlein prende vita Casa Farnesina, un progetto che riassume il rigore e la fluidità attraverso linee continue, trasparenze e interior su misura. Il proprietario, un imprenditore con grande passione per la nautica, ha lasciato a Dennerlein un tessuto grezzo da modellare a propria scelta, un open space con le sole colonne a sostenere struttura e fantasia. Dennerlein interviene smagliando lo schema tradizionale della suddivisione degli spazi e impronta la progettazione come fosse un pied dans l’eau, senza spigoli vivi, sofisticato e su misura.

Tutto è stato disegnato e realizzato artigianalmente con un lavoro di alta falegnameria, dovee pareti hanno la texture calda delle carte da parati ARTE effeitalia e DEDAR che rimandano all’orizzonte lineare del mare quando è calmo o alla striatura delle conchiglie. La pavimentazione è un’unica pelle che percorre tutta la casa, una pietra di travertino turca di color beige, priva di venature. Il riscaldamento a terra è solo uno dei tanti accorgimenti che rendono la residenza domotica e ad alte prestazioni tecnologiche.  L’architetto sceglie di ottimizzare gli ingombri, pensando alla vita a pelo d’acqua studia e realizza grandi pillole e armadi che servono da quinte per separare funzioni e ambienti, come quella nella sala che incamera anche il camino e dove spiccano come assoli in un’orchestra i divani Absolu e Sherazade di EDRA davanti a un raffinatissimo tavolo basso di GLAS.

Per il convivio, si scelgono invece tavolo e sedie firmati BAXTER. Unica nota scura la consolle DAYTONA. Quest’anima a guscio trova la sua naturale sponda nei soffitti, su cui vengono scavati grandi plafoni trattati con foglia d’argento per riflettere la luce creando un gioco di riflessi e trasparenze segna l’importanza della luce nella filosofia progettuale. L’impressione di toccare i pini con un dito prosegue nel bagno principale, dove saltano agli occhi le finiture di pregio con la rubinetteria di altissimo livello in ottone satinato RITMONIO. Nella zona notte dominano i volumi più degli arredi, contenuti nelle boiserie divisorie, e subito emerge l’anima suite della residenza romana: la quinta con il suo specchio oblò, la raffinatezza dell’unico mobile, Scrigno dei FRATELLI CAMPANA. La cura per i dettagli di Dennerlein ha creato così un mondo in miniatura perfetto per chi si vuole sentire con un piede sull’acqua anche nel centro di Roma.

CREDITS
Project: Casa Farnesina
Architect: Giorgia Dennerlein
Year: 2021