To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

“Vitello d’Oro” Restaurant – the renovation project

Il ristorante più antico di Udine, aperto dal 1849, con una cucina di altissimo livello, riconosciuta in tutta la regione e oltre, orientata principalmente a piatti di pesce. Il locale si trova nel pieno centro storico, adiacente al vecchio mercato del pesce (rimasto in attività fino a circa 10 anni fa).

La volontà dei proprietari, quella di indossare un abito che meglio rappresenti la qualità del servizio e di una cucina, di tradizione, ma sempre più orientata all’innovazione: «Sono due anni che pensiamo di rinnovare gli interni – raccontano i fratelli Massimiliano e Gianluca Sabinot, rispettivamente chef e maitre. – Siamo un punto di riferimento della ristorazione in città e non solo, la nostra clientela è esigente, cosmopolita e abituata a girare i migliori ristoranti del mondo: per questo vogliamo essere più contemporanei, puntare alla massima qualità non solo nel menù, ma anche nell’ambiente in cui accogliamo le persone».

Da questi presupposti ha inizio lo studio e il progetto di Visual Display, con un’idea molto precisa in mente: la sfida di creare all’interno del locale un’atmosfera accogliente e glamour allo stesso tempo, contemporanea ma nel rispetto della storia e dei tratti caratteristici del luogo. Un ambiente che potesse connettersi anche con una clientela nuova, più dinamica e internazionale, e con le nuove generazioni; ma senza deludere le aspettative e l’affezione dei clienti “storici” che lo frequentano da sempre.

“Prima degli aspetti stilistici e poi tecnici – racconta Giorgio Di Bernardo, CEO di Visual Display – il progetto è iniziato analizzando con il cliente le dinamiche, i flussi e le esigenze della vita del ristorante, quali le gestualità che negli anni sono diventate riti e sicurezze sia per chi vi lavora che per gli ospiti. La progettazione è dunque iniziata dal progettare l’esperienza, lavorando con attenzione sui flussi e le funzioni al fine di garantire allo stesso tempo la qualità del lavoro e del servizio. Indagando e creando opportunità nuove e migliorando ciò che era già positivo.”

Il progetto di ristrutturazione ha previsto il rifacimento totale degli interni e di parte della facciata esterna, un intervento che ha risanato la struttura senza stravolgerla ma anzi portando alla luce dettagli storici fino ad ora nascosti sotto strati di cartongesso; come una parte della seconda cinta muraria della città, sulla quale il locale si poggia, e che ora è uno dei punti di attrazione nell’atrio del ristorante. Gli elementi originali del locale già visibili, come la pavimentazione in terrazzo veneziano e le travi in legno del soffitto dell’ingresso, sono stati invece riportati al loro splendore da un sapiente lavoro di restauro conservativo e valorizzati da un accurato progetto di illuminazione dedicata.

PROJECT Ristorante “Vitello d’Oro” renovation
ART DIRECTION AND PROJECT Visual Display
LOCATION Udine, Italy
YEAR 2019
PHOTO Alessandro Paderni/Eye Studio