To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Restorative Open Air Gym – ROG

Collegare un’agenda di design sociale con un approccio di costruzione ecologica e fabbricazione digitale; è stato questo l’obiettivo della Master Class di Paolo Cascone sviluppata dalla Advanced School of Architecture diretta da Pierre-Alain Croset al Politecnico di Milano. Otto giorni intensi di lavoro hanno portato 20 studenti provenienti da 16 paesi diversi ad un progetto costruito passo dopo passo con Paolo Cascone e Maddalena Laddaga. Il progetto che ha preso forma traduce le esigenze dei detenuti del carcere di Bollate per uno spazio sportivo ad alte prestazioni in una palestra a cielo aperto in scala 1 a 1.  Un’idea che parte da un problema di rilevanza sociale quale le condizioni critiche dei carceri italiani, articolando il progetto nei seguenti punti: 

Collaborative design: Coinvolgimento strategico fra studenti, detenuti e guardie carcerarie per creare un dialogo sul rapporto fra l’architettura e la giustizia ripartiva. Il prototipo 1 a 1 è stato dunque costruito dagli studenti nel cortile del Politecnico arrivando alla creazione di ROG / RESTORATIVE OPEN-AIR GYM. Prototipo discusso e realizzato in collaborazione con il progetto ACTS (A Chance Through Sport) diretto dal Prof. Andrea Di Franco presso il carcere di Bollate.

Sistema aperto: Si è passati dunque al genotipo sviluppato assieme con Paolo Cascone con Maddalena Laddaga. La proposta concepita come sistema aperto e struttura di rapido dispiegamento è stata modellata, assemblata e testata in collaborazione con gli studenti dell’ASA all’interno del Campus del Politecnico. Gli studenti hanno sviluppato un catalogo di possibili variazioni spaziali e performative in base alle diverse esigenze degli utenti affrontando le questioni della personalizzazione e della scalabilità.

Costruzione eco-digitale: Lo stadio finale è stata la realizzazione di una struttura leggera con componenti in legno sia per la struttura primaria che per quella secondaria. Allo stesso tempo il sistema di pannellatura è stato progettato secondo una strategia solare parametrica ambientale mentre i pannelli verticali integravano un sistema cinetico che poteva trasformare le superfici verticali in dispositivi ergonomici per diversi tipi di esercizio. 

L’intero progetto è stato presentato e convalidato dalla comunità del carcere che si sta mettendo in moto per realizzare e installare la struttura nel cortile del carcere. Pertanto, gli Alumni del Politecnico di Milano lanceranno presto anche una campagna di crowdfunding per sostenere i prossimi passi del progetto.

CREDITS
Project: ROG
Architects: CASCONE + LADDAGA /CODESIGNLAB
Paolo Cascone/UoW + CODESIGNLAB
Maddalena Laddaga/CODESIGNALB
Students: Mackenzie Bailey, Dipon Bose, Yi Xing Chow, Martina Curia, Valentina De Bartolo, Christian Renan Endara Vargas, Tabea Rebecca Fahr, Vanessa Hing Wai Fung, Eduardo Ruiz Gamez, Federico  Gangi, Fulya Basak Genc, Alberto Gualdi , Li Mengyuan, Krzysztof Grzegorz Lichocik, Katarina Misovic, Toma Murtic, Juliette Marie Caroline Sainlez, Maria Luz Saldutti, Mira Spasova, Aristoula Stergiou.  ”
Year: 2021
Photo: Yi Xing Chow