To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Platform #23 Mexico City manifesto now online

Il mondo sta rapidamente cambiando con un ritmo e dinamiche che è impossibile seguire dai luoghi in cui tradizionalmente viviamo. Per questo motivo abbiamo bisogno di guide, amici fidati, a cui affidarci per comprendere situazioni altrimenti inavvicinabili.

Platform vive di curiosità. Siamo attratti da quello che non conosciamo e da tutte quelle forme di ricerca e produzione di bellezza che migliorano le nostre vite.

Per questo abbiamo deciso d’interrogare, una volta all’anno, una metropoli del mondo che sia un laboratorio inatteso di trasformazione e produzione di esperienze capaci di aprirci la mente indicando direzioni utili per il nostro futuro.

Città del Messico è la prima puntata di questo viaggio, Rozana Montiel insieme a Francisco Pardo, gli amici-guide che abbiamo invitato come guest-editors in questa splendida avventura.

Rozana e Francisco sono la punta dell’iceberg di una incredibile generazione di architetti, designer e creativi messicani che sta trasformando questa megalopoli da 20 milioni di abitanti in uno dei laboratori di trasformazione più eccitanti sulla scena contemporanea.

Le opere selezionate, organizzate per scala dimensionale e per aree specifiche della città, sono solo un assaggio virtuoso di un universo da esplorare, che porterà sorprese nei prossimi anni.

Insieme ai nostri guest-editors abbiamo attivato un’importante collaborazione con Arquine, la piattaforma per l’architettura contemporanea più evoluta del Messico, faro d’intelligenza e ricerca in questi ultimi due decenni, a dimostrare che solo attraverso un networking aperto si può crescere e imparare.

Città del Messico non è solamente uno dei casi di metropoli mondiale più interessante da indagare, ma è la ricerca sul corpo dell’architettura, la sua dimensione materica e simbolica, la capacità di attivare relazioni e azioni inedite nella popolazione migliorando la qualità della loro vita, che ha generato a opere di pregio che è importante testimoniare. E Platform non è certo tirata indietro!

Story . Luca Molinari

Clicca qui per il nuovo numero di Platform: platformarchitecture.it/shop