To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Marmomac 2019

Il più importante salone mondiale dedicato a marmi, graniti, tecnologie di lavorazione, design applicato e formazione taglia quest’anno la 54ª edizione, confermandosi l’appuntamento leader per il comparto della pietra naturale. Incontri b2b mirati per segmento e tipologia di utilizzo dei materiali, un progetto educational per interior designer, il crescente sviluppo digital e della rete internazionale di promozione. Sono alcune delle novità di Marmomac 2019, in programma dal 25 al 28 settembre alla Fiera di Verona. 

Con l’obiettivo di essere uno strumento di business sempre più efficace, a Marmomac 2019 gli incontri b2b nella forma “speed dating” sono stati ulteriormente focalizzati su tre aree (lusso/lastre/tools), rivolte ognuna a target specifici (architetti/distributori/marmisti e installatori) da paesi come Stati Uniti, Canada, Regno Unito, RussiaCinaSudafricaAustraliaGermaniaMozambicoTurchiaIran.  

Fondamentali per la crescita trade della fiera sono poi gli aspetti di innovazione, design e formazione. Un concetto che a Marmomac è rappresentato dalle mostre protagoniste nel padiglione 1-The Italian Stone Theatre che riunisce ricerca, sperimentazione, marmo e tecnologie italiane. 

Il tema per l’edizione 2019 è Naturality, ossia la naturalità della pietra nel suo aspetto più puroche ne valorizza l’unicità e la geodiversità, sottolineate dall’inserimento in uno scenario green, allusivo al legame esistente tra mondo vegetale e minerale.

Un’idea ribadita da Marmomac anche con l’adesione alla Rete PNA (Pietra Naturale autentica) per la promozione del prodotto lapideo autenticamente naturale. 

Dopo il debutto nel 2018, al The Italian Stone Theatre va in scena Brand & Stone 2.0, l’esposizione in cui grandi marchi dell’arredo e del design creano progetti specifici per le aziende del marmo.

Torna anche la rassegna Percorsi d’Arte, in cui cinque artisti sperimentano le tecnologie numeriche per la lavorazione lapidea di opere d’arte. 

Ai giovani studenti e ricercatori è invece dedicata la mostra Young Stone Project che raccoglie prototipi in materiale lapideo elaborati da sei università e dalla Scuola del Marmo di Sant’Ambrogio di Valpolicella

Grande spazio poi agli architetti. Una della novità di questa edizione di Marmomac è infatti un progetto educational rivolto in particolare agli interior designer che grazie a tre workshop possono approfondire le caratteristiche del prodotto in pietra per proporlo con più efficacia al cliente finale.  

MarmomaccArchmarathon hanno avviato da 2 anni un progetto di collaborazione per la promozionee la valorizzazione della pietra in architettura. Presso l’area Forumdel Padiglione 1 Marmomacc ospiterà, in tre intense giornate “di casting”, numerosi studi di architetturache concorreranno nella nuova categoria “Stone”. Una giuria internazionale valuterà i progetti di maggior pregio realizzati con il materiale lapideo tra tutti quelli presentati che si contenderanno il premio Stone Archmarathon Award.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.marmomac.it