To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

MAMA House

MAMA house era originariamente uno spazio per uffici, situato al primo piano alto di un’area molto centrale di Milano, di fronte a due vie di traffico principali rumorose ed estremamente inquinate. La presenza del tram inoltre, genera un inquinamento acustico molto forte.
La decisione di trasformare un ufficio in una casa è molto delicata ed allo stesso tempo estremamente semplice se si considerano due aspetti principali per i futuri abitanti dello spazio: la qualità dell’aria e la qualità acustica degli ambienti.

La traduzione dei pensieri dello studio AMArchitectrue consiste in un dispositivo che chiamano ‘folding wall’ un layer supplementare di finestre pieghevoli, composto da differenti sistemi di apertura che agiscono come uno strato protettivo, un filtro, che scherma gli spazi interni della casa dall’inquinamento, acustico ed atmosferico. Garantendo ovunque l’apertura delle ampie finestre da ufficio preesistenti, il nuovo dispositivo, arretrato rispetto alla facciata originale, è disegnato studiando la sezione in maniera da poter ospitare una serie di nicchie per libri ed oggetti nella parte inferiore al davanzale e nella parte soprastante per includere un terrario per piante, appositamente progettato per piante selezionate ed in grado di filtrare gli agenti inquinanti dell’aria di Milano.

La casa consiste in una camera da letto principale, una camera da letto per bambini, già progettata per essere divisa in futuro in due unità indipendenti più piccole ed identiche, due bagni ed una cucina aperta su un grande soggiorno in cui il ‘folding wall’ attraversa in diagonale lo spazio della zona giorno, sottraendogli uno spazio triangolare che diventa una veranda, uno spazio di lavoro circondato da piante sempreverdi ed alte, una vera e propria serra che permette di coltivare piccoli frutti e verdure stagionali.
Ciò che una volta era uno spazio interno, diviene improvvisamente un inatteso giardino domestico.
Per maggiori informazioni visitate il sito www.amarchitectrue.studio.

PROJECT MAMA House
ARCHITECTS AMArchitectrue – Stefania Agostini + Luca Mostarda
COLLABORATORS Eugenio Thiella, Riccardo Scarvaci, Michele Calzolari
LOCATION Milan
YEAR 2020
PHOTOS Paolo Abate

  • Inglese
  • Italiano