To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

L’iconico Lightben di Bencore ha ottenuto la certificazione EPD

La famiglia dei materiali Lightben, prodotta dal brand Bencore, ha recentemente ottenuto le dichiarazioni LCA (Life Cycle Assessment), che studia gli impatti potenziali ambientali lungo tutta la vita del prodotto, e EPD (Environmental Product Declaration) per legittimare in modo completo, verificabile, incontestabile il proprio grado di sostenibilità. Il Lightben è un materiale composito ultraleggero prodotto accoppiando un’anima costituita da cilindri in policarbonato trasparente a pelli esterne di Policarbonato, PETG o acrilico in varie finiture e molteplici colori.

Grazie alla certificazione EPD svolto sul Lightben, le sue prestazioni ambientali sono state descritte in maniera trasparente attuando una valutazione completa sul suo ciclo di vita (LCA) che hanno consentito di categorizzarlo in un range indicativo tra “buono” e “molto buono” (dove per “molto buono” si intende la capacità massima aziendale di ridurre al minimo l’impatto ambientale del materiale rispetto a tutto il ciclo di vita del prodotto, dalla produzione alla consegna al cliente finale).

L’ottenimento di questa importante certificazione segna per Bencore un ulteriore traguardo verso un percorso orientato alla sostenibilità e all’economia circolare sia a livello corporate che di prodotto. L’azienda, infatti, è da sempre molto attenta a queste tematiche e ha come obiettivo primario quello di fornire ad architetti e designers soluzioni sempre più ‘green’.

Il progetto per il nuovo Headquarter di Magic Leap rappresenta un esempio ideale della possibile applicazione dei materiali Lightben e di come questi siano una soluzione mirata in termini di sostenibilità.

Lo studio internazionale di Architettura Glavovic Studio ha sviluppato questo imponente progetto di workspace per il nuovo Headquarter di Magic Leap situato nella cittadina americana di Plantation in Florida. I nuovi uffici di questa importante società internazionale che si focalizza sullo sviluppo di progetti legati al concetto di realtà aumentata (e che tra i suoi principali investitori conta anche Google Inc.,) sono caratterizzati da qualità, comfort e sostenibilità degli ambienti di lavoro in cui tecnologia e stile di vita si combinano in modo armonioso con un risultato di massima funzionalità e vivibilità degli spazi.

Per il suo quartier generale, Magic Leap ha rilevato parte di un edificio commerciale prefabbricato già esistente al cui interno sono state incluse molteplici aree di lavoro tra cui laboratori di ricerca e sviluppo, impianti di produzione, un’officina meccanica e altri spazi di supporto con requisiti avanzati di acustica e sistemi audio. Per lo Studio Glavovic, la sfida principale è stata quella di creare un luogo di lavoro che riflettesse e ispirasse la natura rivoluzionaria del core business dell’azienda e che, al contempo, promuovesse anche la collaborazione e le relazioni interpersonali tra i suoi oltre 1.000 dipendenti.

Tra i principali materiali utilizzati, in particolar modo per la parete principale su cui si sviluppa l’intero concept progettuale e su cui poi si snodano tutti i corridoi e spazi dell’edificio, figura il Lightben classico, che per l’occasione è stato anche retroilluminato per accentuare la sua naturale capacità di creare giochi di luce unici ed originali. Al pregio estetico di questo materiale, si unisce poi anche la sua estrema leggerezza la strutturalità. Fattori che lo rendono particolarmente idoneo ad essere lavorato, tagliato e rifinito con accessori come profili, maniglie e cerniere garantendo comunque un’ottima garanzia di risultato.

 

Progetto: Magic Leap HQ
Location: Plantation, FL
Architetti: Glavovic Studio
Installatori: Capital Glass
Fotografia: Robin Hill
Tutte le immagini, I mock up e I disegni sono forniti su gentile concessione di Glavovic Studio

 

Per maggiori informazioni, visita  www.bencore.it