To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Gibus: Insieme acceleriamo l’innovazione

É attraverso un evento digitale, dal format altamente innovativo, che Gibus ha scelto di incontrare anche quest’anno i propri Atelier, rivenditori autorizzati e selezionati, con cui la nota PMI condivide indirizzi e visioni strategiche. Come accaduto infatti nel 2021, l’importante azienda – in prima fila nel mercato dell’Outdoor e della protezione solare a livello globale – ha deciso di dialogare con l’eccellenza della forza vendita italiana ed europea puntando sulla tecnologia e organizzando un incontro a distanza che ha riunito oltre 450 partner. Nella prima metà di marzo, nel corso dell’evento Red Workshop “Insieme acceleriamo l’innovazione”, Gibus ha offerto dunque ai propri Atelier una vera e propria immersione digitale che, in due pomeriggi, grazie a una narrazione fluida che ha visto protagonisti diversi relatori, ha permesso di mettere a fuoco novità e driver di sviluppo dell’azienda. Rafforzamento della leadership in Italia, crescita in Europa, ampliamento della gamma prodotti, digitalizzazione dei processi, orientamento a una formazione d’eccellenza e massima attenzione alla sostenibilità: queste alcune delle più importanti tematiche trattate dall’azienda nel corso dell’evento.

A dare il benvenuto, è stato il Direttore Commerciale di Gibus, Alessandro Parise, che ha fatto il punto sui risultati straordinari ottenuti lo scorso anno. “Nonostante il 2021 sia stato estremamente ostico, a causa della pandemia nonché dei rincari fuori controllo di materie prime e componenti – ha affermato il Direttore Commerciale – Gibus è riuscita a rispondere al meglio a un incremento della domanda senza pari, rafforzando la sua posizione di leader sul mercato italiano e proseguendo la sua inarrestabile crescita a livello europeo: qui, in particolar modo in Francia e Germania, l’azienda incontra sempre maggior apprezzamento e, per cavalcare questo trend, ci stiamo strutturando con nuove risorse, servizi e persone che ci aiuteranno a meglio interpretare i bisogni di tali mercati nonché a tradurre adeguatamente il valore del made in Italy e soprattutto del marchio Gibus.”

 

Nel corso dei suoi interventi, Gianfranco Bellin, Presidente e Amministratore Delegato della PMI padovana, ha voluto invece ribadire l’importanza nevralgica del network dei Gibus Atelier – fulcro di un modello di business che si è rivelato ancora una volta vincente – ringraziando tutti i partner per la professionalità, la dedizione al lavoro e la capacità dimostrata nel far fronte alle crescite vorticose che hanno caratterizzato gli ultimi tempi. “In questo primo periodo dell’anno – ha inoltre dichiarato il CEO di Gibus – si è confermato l’interesse dei consumatori verso i prodotti outdoor, tanto che prevediamo un 2022 sostanzialmente in linea col 2021. Nei prossimi mesi, l’azienda incrementerà poi ulteriormente il percorso di digitalizzazione dei processi, già accelerato lo scorso anno per affrontare un lavoro quasi doppio con efficienza, velocità e competitività. Altro imprescindibile driver di sviluppo sarà la sostenibilità, che guiderà tutte le scelte aziendali e produttive; anche la nuova sede Gibus, la cui realizzazione inizierà a Teolo nel corso del 2022, sarà edificata prestando la massima attenzione al tema dell’impatto ambientale e potrà contare su impianti tecnologici sostenibili e all’avanguardia, ad alta efficienza e a basso consumo.”

É stata poi la volta di Alessio Bellin, Managing Director di Gibus, il quale ha presentato i nuovi prodotti che l’azienda introdurrà sul mercato nel 2022, soluzioni di meccatronica estremamente avanzata, contraddistinte da prestazioni ad elevato valore e dalla massima cura del design, in ogni più piccolo aspetto. “La nostra gamma, già precedentemente molto ampia e profonda – ha spiegato Alessio Bellin – si arricchisce oggi di ulteriori novità: le prime riguardano la nostra famiglia più innovativa, quella delle pergole bioclimatiche, che lo scorso anno aveva accolto alcuni modelli dal concept unico – le energy-pergole – e che d’ora in avanti comprenderà anche due esclusive pergole bioclimatiche con copertura retrattile; le seconde interessano invece la gamma delle schermature verticali, per la quale stiamo ampliando l’offerta a livello dimensionale, in modo da poter proporre anche soluzioni con misure molto importanti, idonee ad adattarsi a finestre o vetrate considerevolmente ampie.

 

Per maggiori informazioni visita: www.gibus.com