To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Frames

Fino al 27 giugno 2022 sarà possibile visitare FRAMES, la speciale installazione disegnata da Vittorio Grassi Architects per gli spazi di Meliá Milano. Si tratta di un’architettura temporanea di grande impatto, realizzata appositamente per la Milano Design Week 2022, articolata in tre stanze dove sono in gioco illusioni ottiche, alterazioni dello spazio e giochi di prospettiva.
Il progetto prende idealmente le mosse dal concept del nuovo restyling dell’hotel, seguito da Alvaro Sans e Vittorio Grassi Architects, che viene reinterpretato con un twist inaspettato.
FRAMES gioca con il concetto di stabilità, che si lega tradizionalmente a quello di normalità: nell’installazione niente è come sembra, la realtà è destabilizzata e destabilizzante. FRAMES getta così uno sguardo sulle continue trasformazioni alle quali ci hanno abituato gli ultimi anni, suggerendo un nuovo punto di vista per affrontare il “next normal” con resilienza e agilità.

La stanza 1 – Sottosopra by Duravit – è una sala da bagno dove alto e basso sono invertiti, dove dominano i colori rosa, verde e azzurro. La stanza è un invito a porsi in una diversa prospettiva, a non guardare la realtà solo per come si presenta, ma sperimentare ogni giorno il sovvertimento delle certezze.
Nella stanza degli opposti (sponsor Melià), il grande diventa piccolo e il piccolo diventa grande, con colori accesi e vibranti, ovvero fucsia, giallo intenso e celeste. La realtà spesso ci mette di fronte a eventi ed emozioni dove sembrano dominare gli opposti, ma a guardarli da un altro punto di vista, questi opposti non sono poi così dissimili e cambiando prospettiva anche ciò che è enorme può ridimensionarsi.
La stanza 3 – la stanza di Gulliver (sponsor Cosentino) – è un ambiente dove tornare bambini, dominato dai colori blu, rosa e grigio, con un gioco di prospettiva che disorienta ma che al contempo allena il cervello a non fidarsi dell’apparenza. L’illusione prende vita con cubi di diverse dimensioni disposti a differenti distanze l’uno dall’altro, che, se guardati nell’insieme da un punto specifico, rivelano una figura unica.
Per maggiori informazioni visitate il sito www.meliahotelsinternational.com oppure www.vittoriograssi.it.