To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Eraldo Hub

Selezionato dal Premio Internazionale Barbara Cappochin 2019 e collocato in prossimità del nucleo storico di Ceggia, piccolo comune della città metropolitana di Venezia, il complesso espositivo-logistico per la moda Eraldo Hub, progettato da Parisotto + Formenton Architetti, si inserisce come elemento di ricucitura in un tessuto urbano disomogeneo.

L’economia locale ruota attorno ad alcune realtà industriali e ad una commerciale di tipo 2.0: uno store per la vendita di prestigiose griffe internazionali e nuovi brand di tendenza o emergenti si sviluppa e si espande grazie ad un’importante estensione verso l’e-commerce, sbocco che contribuisce al rilancio delle aree periferiche della città metropolitana di Venezia, attraendo un pubblico di acquirenti provenienti anche dai Paesi esteri limitrofi.

Il progetto di architettura si sviluppa su un lotto irregolare attorno ad un edificio preesistente dal volume semplice e austero, con tetto a capanna in coppi di laterizio. Quattro nuovi corpi di fabbrica, ne rievocano, in ripetizione seriale, l’impianto volumetrico: elementi netti giustapposti e slittati tra loro creano, con la preesistenza, una volumetria articolata in stretta e voluta relazione con il contesto. La nuova architettura dialoga da un lato con l’elemento naturale del fiume che scorre parallelo, in un rapporto ancestrale con l’acqua che ritorna sempre nella conformazione e nella storia del territorio veneto e veneziano in particolare, e dall’altro con l’elemento antropico del centro abitato, al di là del corso d’acqua.

Il carattere estetico del nuovo sito si colloca da un lato sulla falsariga di una tradizione quasi vernacolare: la forma architettonica archetipica e sintetica e l’uso del mattone facciavista (Fornace S.Anselmo) richiamano i magazzini veneziani – come quelli del Sale o delle Tese dell’Arsenale, non a caso oggi riconvertiti in spazi per le arti- ; dall’altro vede forti innesti contemporanei come il cemento armato a vista e il tetto in zinco, in assenza totale di elementi decorativi. Pur trattandosi di un edificio privato per uso principalmente terziario, come spazio di lavoro, logistico ed espositivo, obiettivo comune della committenza e dei progettisti è l’impegno a lasciare un segno deciso, esteticamente composto e rispettoso del contesto, che possa valorizzare il territorio maltrattato in cui si inserisce: un approccio ambizioso che crede nell’architettura come valore pubblico.

PROJECT Eraldo Hub
ARCHITECTS Parisotto+Formenton Architetti
LOCATION Ceggia (VE)
YEAR 2020
PHOTO Paolo Utimpergher

  • Inglese
  • Italiano