To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

E House sull’isola di Minorca

Il concorso per realizzare il progetto E House nella meravigliosa isola spagnola di Minorca è stato vinto dallo studio di architettura Gabriel Montañés, originario del posto e molto attento nella realizzazione di opere eco-friendly e sostenibili.

La proposta iniziale prevedeva la costruzione di un’abitazione contenente due lastre minime con dimensioni radicali: 42m di lunghezza x 3m di altezza. Due unità abitative all’interno dello stesso impianto sono separate da un patio con la funzione principale di generare venti caldi. Sfruttando le dimensioni del lotto, i 42 metri di facciata piana ci permettono di distribuire il programma principale a sud, lasciando sul lato nord gli spazi con aperture minime.

La distribuzione del programma nell’impianto ci permette di rendere più flessibile l’uso della casa, permettendo la segregazione della casa principale e della casa degli ospiti con il patio come collegamento di collegamento.

Per evitare la sovraesposizione della casa nell’ambiente circostante, è stato abbassato il livello del pavimento ed è stata creata una lastra di tetto inclinata in cemento con una sezione variabile sull’asse nord-sud.

Ad un livello ancora più basso, è stata progettata la piscina che esercita il confine del duro pavimento con il giardino, che, a sua volta, diventa gradualmente un paesaggio mediterraneo senza consumo d’acqua. Tutta l’acqua che cade sul tetto dell’edificio viene recuperata, accumulata in un serbatoio di 40 tonnellate di acqua situato al livello del grande seminterrato che occupa il 50% dell’edificio e al quale si accede tramite una rampa.

Il bianco, il cemento, i tralicci di legno e il vetro creano le facciate al piano terra mentre il muro a secco è protagonista quando si supera il limite dell’altezza di 0,0m.

La tecnologia attuale in termini di involucri ci permette l’ambivalenza di nascondere tutto il vetro all’interno delle pareti quando la casa è in uso e, al contrario, di poter “bunkerizzare” la casa attraverso persiane scorrevoli quando lo si desidera.

Info at gabrielmontanes.com


PROJECT E House
ARCHITECT Gabriel Montañés studio
LOCATION Menorca
YEAR 2019
PHOTO Adrià Goula

  • Inglese
  • Italiano