To provide the best possible service, we use cookies on this site. Continuing the navigation you consent to use them. Read more.

Change your point of view

Discovery Space di Artemide, disegnata da Ernesto Gismondi nel 2019, se installata in verticale, diventa un perfetto elemento per separare postazioni di lavoro o tavoli di un ristorante e suddivide gli spazi non solo delimitando e proteggendo, ma anche aggiungendo emozione e dinamicità alla percezione.

Discovery Space crea in questo modo quinte capaci di modellare gli ambienti attraverso presenza e assenza data dai suoi diversi livelli di trasparenza. Introduce così una nuova esperienza percettiva, delimita la territorialità e sostiene il fluire dei ritmi delle attività, dei comportamenti e delle emozioni, senza intralciare una corretta visione nelle diverse attività. La sua luce, non solo bianca ma anche Tunable white o colorata, consente non solo una corretta percezione ma apre a scenari sempre più rivolti al benessere psicologico e fisiologico delle persone.

Le performance ed i flussi di Discovery Space sono elevati ma l’effetto è assolutamente confortevole, tanto da rispettare le norme UGR per gli ambienti di lavoro in qualsiasi posizione di installazione.

Discovery è inoltre controllabile attraverso la  Artemide App, un sistema di interazione evoluta che fa sì che ognuno sia sempre più libero di modificare i propri scenari in modo attivo e consapevole, a favore sia di un benessere personale che di una progettazione di spazi dinamici e coinvolgenti. Grazie ad Artemide App la luce di Discovery può anche seguire i nostri cicli circadiani.

In questa nuovo scenario di distanze sociali di sicurezza, Discovery Space interpreta quindi la necessità di delimitare gli spazi personali, migliorando la qualità ambientale con una luce che si prende cura del nostro benessere e può creare atmosfere scenografiche e coinvolgenti.




  • Inglese
  • Italiano